Carbon management

Carbon management

Adottare strategie per la decarbonizzazione

Vuoi identificare le aree di maggiore intensità di emissioni CO2 della tua value chain? Contattaci per un’analisi gratuita

Carbon management Vantaggi

L’azienda che adotta un percorso di decarbonizzazione gode di importanti vantaggi tra cui:

  • Accrescimento del capitale reputazionale dell’organizzazione
  • Posizionamento competitivo rispetto ai propri concorrenti
  • Trasparenza nei confronti degli stakeholder
  • Allineamento con imminenti obblighi di legge
  • Accesso a nuovi mercati e opportunità commerciali
  • Risparmio energetico ed efficienza delle risorse
  • Attestazione di un impegno concreto nella lotta al cambiamento climatico

Gli scenari di decarbonizzazione dell’economia

L’abbattimento delle emissioni GHG è alla base delle sfide che le aziende sono chiamate ad affrontare per mitigare o invertire gli effetti del cambiamento climatico provocato dalle attività umane, così come delineato nell’accordo di Parigi. Questo accordo stabilisce gli obiettivi sul cambiamento climatico dell’Agenda 2030 e del Green Deal dell’ Unione Europea che, in linea con le politiche climatiche di altri Paesi come il Regno Unito e l’Australia, punta a raggiungere Zero Emissioni Nette nel 2050.

Il report dell‘Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) del 2021 ha sottolineato come la riduzione emissioni Co2 debba accelerare drasticamente per evitare di superare la soglia di 1,5 gradi di aumento della temperatura. Ne deriva una crescente pressione sul settore privato, affinché agisca sulla propria impronta di carbonio.

L’azione delle imprese passa per una strategia di carbon neutrality e un piano ambizioso per raggiungere Net Zero Emissions, volto ad invertire la tendenza del cambiamento climatico grazie all’azzeramento delle emissioni GHG in atmosfera. Questo processo deve considerare tutta la catena del valore per garantire la resilienza del proprio business, la compliance normativa e un aumento della trasparenza per gli stakeholders, dimostrando un chiaro impegno per la lotta al cambiamento climatico.

Come calcolare la Carbon Footprint per diventare carbon neutral e raggiungere Net Zero Emissions?

Carbon neutrality e net zero emissions si riferiscono entrambi a degli obiettivi di neutralizzazione del bilancio delle emissioni GHG prodotte, ma i due concetti si differenziano per i confini dei sistemi considerati, le tempistiche di raggiungimento e le strategie di intervento.

Il bilancio delle emissioni di gas serra (espresse in CO2 equivalente) di un’azienda  si calcola con la Carbon Footprint (o impronta di carbonio) sommando tutte le emissioni in atmosfera considerate nel cosiddetto inventario delle emissioni GHG lungo il suo ciclo produttivo.
Secondo la norma internazionale ISO 14064-1, le emissioni da includere obbligatoriamente in un GHG emission inventory sono le emissioni direttamente prodotte dall’azienda (Scope 1 emissions) e le emissioni indirette riconducibili alla produzione dell’energia elettrica utilizzata (Scope 2 emissions). Le emissioni indirette prodotte al di fuori dai confini aziendali lungo tutta la sua value chain possono essere incluse su base volontaria (Scope 3 emissions).

La carbon neutrality di un’azienda può essere raggiunta nel breve periodo con due step principali: 

  1. Calcolo della Carbon Footprint considerando le emissioni Scope 1 e Scope 2 (e volontariamente Scope 3
  2. Compensazione delle emissioni Co2 (carbon offset) tramite l’acquisto di crediti di carbonio

Progetti di riduzione delle emissioni GHG Scope 1 e 2 possono abbattere l’impronta carbonica e i costi di compensazione delle emissioni.

L’obiettivo di zero emissioni nette 2050 delineato dalla Comunità Europea nel Green Deal riguarda invece un approccio sistemico e richiede che tutte le emissioni GHG prodotte dall’attività umana vengano rimosse dall’atmosfera. Il ruolo delle imprese in questo caso è più complesso e si traduce nella riduzione delle emissioni lungo tutta la value chain con una adeguata selezione dei fornitori in base alla loro Carbon Footprint e promuovendo un comportamento diverso dell’utente o consumatore, intervenendo direttamente sul proprio business model.
Risulta quindi necessario considerare le emissioni Scope 3 e individuare le strategie ottimali per la decarbonizzazione del proprio modello imprenditoriale, andando oltre il risultato minimo, trasformandosi in un’impresa climate positive. Quello delle zero emissioni nette rappresenta quindi un obiettivo strategico di grande impatto nel medio e lungo periodo.

Carbon Footprint e Decarbonizzazione con NUVA

NUVA supporta le imprese intenzionate a contribuire all’obiettivo di Zero Emissioni Nette, tramite un percorso personalizzato, definendo gli obiettivi strategici, valorizzando le risorse disponibili, facilitando l’accesso ai finanziamenti per la decarbonizzazione (climate finance) e aumentando la trasparenza per gli stakeholders sulle politiche aziendali in materia di gestione delle emissioni gas serra.

Il percorso di decarbonizzazione di NUVA mira ad andare oltre la compliance e si compone di due fasi principali:

  • Fase analitica: tramite il calcolo della Carbon Footprint in conformità alla ISO 14064, la valutazione delle aree di maggiore intensità di emissioni CO2 lungo la value chain, e la comparazione dell’impronta di carbonio rispetto ai trend benchmark settoriali, dimensionali e geografici, e ai parametri dettati da emergenti restrizioni legislative sul tema;
  • Fase strategica: tramite la definizione di una valida strategia di decarbonizzazione, basata sulla valutazione economica dei progetti di abbattimento delle emissioni GHG lungo tutta la value chain, eseguita grazie alla combinazione di metodologie diverse come il Marginal Abatement Cost Curve (MACC) e il Net Present Value (NPV) 

NUVA offre inoltre la consulenza per l’asseverazione della Carbon Footprint o dei progetti di abbattimento emissioni GHG secondo ISO 14064, oltre che il supporto tecnico nel rendicontare il proprio percorso di decarbonizzazione secondo i migliori standard internazionali di reporting sulla gestione delle emissioni GHG.

Che significa climate positive?

Si dice climate positive una regione, un’organizzazione o un prodotto che rimuove dall’atmosfera più gas serra di quanti ne emetta, contribuendo così non solo alla mitigazione o alla neutralizzazione degli effetti del cambiamento climatico ma addirittura alla restaurazione delle condizioni climatiche antecedenti all’epoca industriale.

Quali sono le principali misure di riduzione delle emissioni GHG lungo la value chain di un’azienda?

Le strategie di riduzione delle emissioni di gas serra nella catena del valore, possono includere una varietà di misure, che differiscono a seconda della tipologia di azienda e del contesto settoriale o geografico in cui opera. Per far sì che queste siano realmente efficaci, è necessario che vengano integrate nel modello di business. A titolo esemplificativo, un’impresa interessata a ridurre le emissioni GHG nella sua value chain, potrebbe selezionare i suoi fornitori sulla base della loro Carbon Footprint, prevedendo dei vincoli contrattuali a riguardo e incentivando così indirettamente i fornitori stessi ad intraprendere un percorso di decarbonizzazione. Dall’altro lato della catena del valore invece, è possibile intervenire sul design del prodotto o la modalità di fruizione dei servizi, in modo da ridurre le emissioni generate dai comportamenti dei consumatori, promuovendo prassi maggiormente responsabili, volte ad estendere il ciclo di vita dei prodotti o servizi offerti.

Carbon management Vantaggi

L’azienda che adotta un percorso di decarbonizzazione gode di importanti vantaggi tra cui:

  • Accrescimento del capitale reputazionale dell’organizzazione
  • Posizionamento competitivo rispetto ai propri concorrenti
  • Trasparenza nei confronti degli stakeholder
  • Allineamento con imminenti obblighi di legge
  • Accesso a nuovi mercati e opportunità commerciali
  • Risparmio energetico ed efficienza delle risorse
  • Attestazione di un impegno concreto nella lotta al cambiamento climatico

Vuoi identificare le aree di maggiore intensità di emissioni CO2 della tua value chain? Contattaci per un’analisi gratuita

Gestire le emissioni di CO2 per diventare climate positive

Business line